Alcamo classico

Franco e gentile l'Alcamo classico è l'espressione della tipicità enologica del comprensorio ed è un gradito vino da proporre fresco per accompagnare linguine con le cozze, involtini di pesce spada, formaggi giovani anche a pasta filata.

La zona vinicola si trova nella Sicilia occidentale sulle colline tra Palermo e Trapani, dove le viti allignano a un'altitudine superiore ai 250 metri, si sviluppa un'ampia regione vinicola che comprende numerosi comuni fra i quali Alcamo, cittadina di origine araba che dà il nome al vino bianco qui prodotto da lungo tempo, almeno dal XIV secolo.

L'Alcamo classico è ottenuto da uve catarratto bianco comune o lucido, che costituisce l'uva prevalente di questo territorio dominato dalla presenza del vitigno che disegna verdi geometrie di filari ordinati su terre assolate e dai colori cangianti: dal bruno delle argille al rossastro delle sabbie, ai bianchi calcari pietrosi.


All'esame visivo, l' Alcamo bianco si presenta di colore giallo paglierino tenue con leggeri riflessi verdi, il profumo è intenso e poco persistente, fruttato, floreale, con vaghi sentori di pesca, ananas, e biancospino. Al gusto risulta secco, discretamente caldo, poco morbido, fresco e sapido, quasi di corpo. Dispone di almeno 11 gradi alcolici.


©2021 Luca Scainelli