top of page

La busecca matta (trippa finta) direttamente dalla tradizione Lombarda

Ci sono libri che restano nel cuore, nella mente, ci fanno stare bene perché hanno colpito il nostro essere dal profondo, ci sono quelli che aiutano un buon gastronomo a cucinare in maniera corretta e a recuperare ricette a volte perdute, uno dei libri che non deve mancare è proprio quello di Anna Gosetti della Salda che nel 1967 si prese la briga di andare a recuperare le varie ricette regionali e metterle nel libro Le Ricette Regionali Italiane dal quale attingo una ricetta curiosa che ho portato anche in televisione.

Ci sono dei nomi, delle frasi, delle espressioni che mettono di buon umore, come nel caso della ricetta veloce di cui vi sto per parlare.

Pochi ingredienti ma ben assemblati perché, ai tempi che fu inventata, si doveva fare di necessità virtù, erano i tempi dove chi aveva una mucca e due galline viveva da ricco in un paese dove la famiglia contava anche dieci figli da sfamare, per questo i piatti dovevano essere veloci.

E' uno dei piatti che ho preparato al programma Family Food Fight, andato in onda su SKY UNO e TV8, conduttori Cannavacciuolo, Bastianich e Lidia, la mamma, un piatto semplice della tradizione Lombarda, la busecca matta.

Se avrete l'ardire di prepararla vi darà delle soddisfazioni. Sarebbe bello poterla trovare, servita come antipasto, al ristorante per ricordare che non c'è solo la frittata.

Ingredienti:

dose per 4 persone

pomidori gr. 200

burro

un cipollotto

5 uova

salvia a piacere

una fetta di prosciutto

o di pancetta - sale

PREPARAZIONE

Rompere le uova in una scodella, salarle e sbatterle con una forchetta.

Fare sciogliere una noce di burro in una padella e preparare tante frittatine sottili, poi lasciatele raffreddare.


Le prendete e dopo averle arrotolate le tagliate ad una larghezza di una tagliatella. Mettete da parte.

In un tegame soffriggere un pezzetto di burro (circa gr. 30) con il prosciutto, o la pancetta, tagliato a dadolini, il cipollotto tritato e le foglie di salvia. Quando il cipollotto comincerà a colorire, unire i pomidori, salare e dopo circa 10 minuti versare nel recipiente le frittatine affettate; dopo circa 5 minuti servirle con parmigiano.


Variante: insieme ai pomidori si

possono mettere anche altri ingredienti, come carote, sedano, funghi freschi o secchi, piselli o verdure a piacere.


©2022 Luca Scainelli


Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page