Il piacere di farsi la barba per un buongustaio

Un pennello che trasforma in schiuma qualsiasi cosa

Oggi parliamo di un un'argomento prettamente maschile ma che può tornare utile anche alle donne che vogliono stupire, cullare, viziare, oppure più semplicemente fare innamorare l'uomo che stanno corteggiando - ogni tanto succede ancora, penso, forse, ma è bello pensarlo.

Molti pennelli ho provato ma quello con i peli di tasso non lo batte nessuno, riesce a trasformare in schiuma qualsiasi cosa venga emulsionato con un po' di acqua.

Le prime volte che l'ho utilizzato mi arrivava al naso quell'odore di animale che mi sembrava di averlo appena catturato, come ai tempi dei "cacciatori-raccoglitori" scuoiato e messo da parte i preziosi peli.

Le sei del mattino in mutande: Sono davanti allo specchio, il pennello gira come sulla giostra, in una scodella di ceramica bianca con all'interno il sapone da barba e un non nulla di acqua per formare una schiuma viva, quasi solida di quella che "sta in piedi da sola".

E' il momento di premerla sulla faccia ammorbidita da oli essenziali al profumo di lavanda che aiutano a fare aprire i follicoli peliferi; olio e schiuma si fondono in una carezza morbida dalla quale non vorresti più fuggire, all'arrivo delle lame, il pelo, non oppone resistenza facendosi tranciare in un taglio netto e senza sbavature.

E' il momento di alleviare "il fuoco", lo faccio sempre con un latte dopobarba inodore o leggermente profumato.

La rasatura non è perfetta senza il panno caldo da appoggiare delicatamente sul viso che per qualche secondo ti fa sentire come quando, d'inverno, ti avvicini ad un caminetto che arde di legna scoppiettante lasciandoti accarezzare.


Se per il pennello da barba è fondamentale il pelo utilizzato, per il sapone basta un panetto qualsiasi da pochi euro per avere lo stesso risultato, il resto è solo marketing, infatti un sapone da barba colato all'interno di una ciotola di metallo o plastica può costare anche x volte in più.


©2021 Luca Scainelli