top of page

Premolo -Degustazione di formaggi in abbinamento al vino

ZERO FILTRI - ZERO EFFETTI SPECIALI - SOLO ODORE E SAPORE DI FORMAGGI STRAORDINARI

Immagini, per fermare istanti di puro gusto odoroso, e non solo.

Senza filtri cromatici o effetti speciali creati dalla tecnologia portatile, ma ricchi di sapienza casearia fatti di bestie, allevatori e stagionatori capaci di regalare momenti di puro gusto, grazie ai formaggi che ho selezionato per tutti quelli che hanno avuto l'ardire di salire a Premolo: paese dell'alta Valle Seriana abitato da poco più di mille anime e dove "si mormora" sia morto un coccodrillo che si nutriva di vergini.

Lo potete vedere appeso nel Santuario dedicato alla Madonna delle Lacrime di Ponte Nossa a pochi chilometri di distanza.


Bello parlarsi al telefono, smanettare al PC o sul cellulare, ma volete mettere il trovarsi intorno a un tavolo a mangiare, è uno di quei momenti che si ripetono spesso durante il nostro passaggio sulla Terra e a volte è più speciale di altre, come in questo caso.

Al centro dell'attenzione i formaggi per una degustazione che si definisce "verticale" perché trattasi di prodotti diversi fra loro e con stagionature differenti. L'atmosfera è leggera e cordiale, fra i partecipanti c'è un'immediata empatia che favorisce la preparazione agli assaggi.

Un brindisi fa da preludio ad una sorta di eucarestia: con le mani nude si afferra il primo spicchio di formaggio, lo si spezza, si porta al naso per sentirne l'odore e si assaggia la parte centrale che è quella più morbida, delicata, si mastica, si schiaccia contro il palato, si lascia sciogliere dolcemente in bocca mentre sprigiona i sapori che si avvertono grazie al passaggio attraverso il naso, e si manda giù.

Poi tocca all'assaggio della crosta che è più saporita.

Gli odori vanno da quelli più semplici del latte fresco, erba appena falciata, spezie e latte bollito a quelli dell'ammoniaca sprigionata dai formaggi erborinati.

Per staccare i vari gusti, oltre a dell'ottimo Pignoletto ho voluto servire un'insalata russa e in conclusione un assaggio di una torta ai più sconosciuta che arriva dalle tradizioni liguri, la pizza dolce.


©2021 Luca Scainelli

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page