Caminella un "Verde Luna" dalle terre bergamasche

Questo tipo di vino mi ricorda sempre i ghiacci, l'austerità, la fatica

La cantina la visitai anni fa invitato da Tiziano, amico per una degustazione orizzontale.

In questi giorni Enzo, cliente attento e buongustaio, mi regala una bottiglia di Verde Luna ed è un'occasione vivida per riavvicinarmi a questa cantina bergamasca, come lo sono io.


Incrocio Manzoni (Riesling Renano e Pinot Bianco) questo il vitigno "resistente", in grado di adattarsi su molti terreni e creato dall'agronomo Luigi Manzoni da Conegliano a partire dal 1924, dal quale prende il nome.


Se l'avete strappato e lo state bevendo in solitudine, come sto facendo io, è un vino ebbro, gradevole, profumato e fresco con una sapidità che invita ad essere bevuto.

Va bevuto non troppo freddo, e allora si manifesta in tutte le sue caratteristiche, i fiori la fanno da padrone regalando benessere.


Questo tipo di vino mi ricorda sempre i ghiacci, l'austerità, la fatica, la solitudine, la meditazione per la rinascita in tempi difficili.


©2020 Luca Scainelli

Azienda agricola Caminella

Via Dante Alighieri 13 - 24069 Cenate Sotto BG