Il Barolo per chi non ha mai assaggiato il Barolo lo trovate da Esselunga a 10€

Quando di fronte al reparto macelleria, in alto fra le altre mille bottiglie semi-sfuse ho visto il nome Barolo a dieci euro un po' ci sono rimasto male. Ho pensato all'ennesima trovata commerciale ma da "petonega" come sono ne ho messa una bottiglia nel cesto giallo dal manico fin troppo flessibile ripromettendomi di assaggiarlo per cena.

Tanto per incominciare la cantina non esiste ma è frutto di una fantasia enoica di cantine sociali che trovandosi in sovra-abbondanza di prodotto devono cercare di non buttare il prodotto. Ognuno fa quello che vuole in casa propria.


A parte tutti i discorsi che si potrebbero fare andiamo al sodo e vediamo brevemente come mi è sembrato questo Barolo che ho voluto bere in solitudine, ovvero senza fare paragoni con altre bottiglie, semplicemente affidandomi al mio palato che di barolo un po' ne ha bevuto esprimendomi sempre e solo a titolo personale per questa singola bottiglia.


Il colore mi pare quello di un Barolo e lo riconosco, questo è del 2016 Il profumo non è molto accattivante.

Al naso, come dicono quelli bravi, si percepiscono i tannini che poi sento in bocca insieme a un leggerissimo fiore che però svanisce subito.

Penso che sia adatto a chi non ha mai assaggiato Barolo, considerando il prezzo ci potrebbe stare, ci si può fare un'idea per poi cercare altrove ma almeno si potranno capire le differenze di qualità e verificarne i prezzi comparati cercando sempre, che è quello che faccio sempre, di trovare i migliori prodotti che hanno una qualità-prezzo più equilibrati.





©2020 Luca Scainelli

Lascia un messaggio

Via Roma, 9 Songavazzo BG 

© 2021 by Errante del gusto

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito