Assaggio il Caviale dell'allevamento più grande al mondo in provincia di Brescia

La storia del caviale è intrinsecamente connessa con quella dello storione, ed inizia 200 milioni di anni fa con la comparsa degli storioni sulla Terra.

I giorni del Natale per assaggiare cose che magari durante l'anno non si possono reperire facilmente.

È il caso del caviale trovato in un supermercato, che solo per le festività natalizie ne procura alcune confezioni a prezzi (popolari), dando la possibilità di potersi avvicinare ad un prodotto costoso perché pregiato.

Sull'etichetta non è riportato la percentuale di sale con cui è stato conservato, questo dato è importante per capirne la qualità, molto sale viene aggiunto se il procedimento di lavorazione è meno attento alle norme igieniche del prodotto.

Capisco che proviene dal più grande allevamento di Storioni del mondo, non lontano da dove abito io, a Calvisano in provincia di Brescia dove dei visionari hanno iniziato questa attività negli anni settanta quasi per caso ma con un'intuizione vincente che era quella di utilizzare le acque di raffreddamento degli altiforni dell'acciaieria appena impiantata che, grazie alle temperature elevate è in grado di creare le condizioni ideali per l'allevamento di pesci.

Oltre ad essere squisito da solo, semplicemente impugnando il cucchiaino di madreperla che ne conserva la qualità a differenza dell'acciaio che tende a modificarne il sapore, è squisito mangiato con l'uovo in camicia.

Nell'albume cremoso trova la sua massima espressione in un esplosione di gusto cremoso dalla sapidità equilibrata e davvero vorresti non finisse mai.


©2020 Luca Scainelli

Agroittica Lombarda SpA

Via Kennedy - 25012 Calvisano (BS) - ITALY