Piccoli momenti di felicità

tuffare la mano in un sacco di legumi, oppure fare rimbalzare i sassi su di un canale pieno di acqua per essere felice.


In tempo di quasi post pandemia, che guardandomi in giro ha lasciato segni poco rassicuranti nella gente, le esperienze quotidiane sono spesso spunti da raccontare soprattutto se della serie “piccole soddisfazioni della vita”.

Nel film “Il favoloso mondo di Amélie Poulain”, (quanto mi piace questo film e l’attrice protagonista Audrey Tautou), si descrivono le sue piccole felicità quotidiane, gli bastava rompere la crosta di una creme brulè con la punta di un cucchiaino, tuffare la mano in un sacco di legumi, oppure fare rimbalzare i sassi su di un canale pieno di acqua per essere felice.

Oggi per me che non ho voglia di andare a mangiare al ristorante e tanto meno sfamarmi del toast, che da quando la barista usa la piastra al posto della tostiera, non viene bene, mi sono buttato sul gelato: panna, amarene con un sottofondo di meringa croccante non troppo dolce, tutto accompagnato da un buon caffè espresso corretto cognac. Prendere un cucchiaino di gelato con: panna, amarena, un niente di meringa e mettete in bocca, contemporaneamente fate un sorso di caffè.

In bocca l’insieme dei sapori vi porterà ad assaporare una di quelle piccole ma indispensabili felicità quotidiane.


©2020 Luca Scainelli

Lascia un messaggio

Via Roma, 9 Songavazzo BG 

Copyright © 2021 by Errante del gusto

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito