top of page

Gewürztraminer “Amperg” di Klaus Lentsch -Buono perchè non troppo aromatico

Dopo l'accurata diraspatura dell'uva e un primo periodo di macerazione a freddo, si procede alla pigiatura del mosto.

Il Gewürztraminer deve il suo nome al paesino vitivinicolo Termeno (in tedesco “Tramin”), situato nella Bassa Atesina. Già nel Medioevo i vini bianchi aromatici venivano venduti nelle zone del Piemonte, Veneto e Trentino Alto Adige con il nome di “Traminer” e, infatti, la famiglia dei Traminer e dei vini Savagnin è considerata una delle più antiche.


Solitamente quando assaggiavo questo tipo di vino mi sono sempre infastidito, oppure stancato per il troppo profumo, che come tutti gli eccessi, storpiano o danno a nausea.


Ecco perché grazie al mio amico di "calice" Massimo ho assaggiato e successivamente ordinato questo Gewürztraminer “Amperg” di Klaus Lentsch di color giallo paglierino, imbottigliato dopo sei mesi di maturazione in serbatoi di acciaio inox che riesce a bilanciare l'aromaticità esaltandone il gusto al palato senza diventare stomachevole.


Non stanca mai e anzi, ne vuoi di più, anche l'acidità aiuta a rendere questo uno dei miei vini preferiti che quando lo bevi ha una persistenza lunga che si fissa in maniera indelebile nella mente facendolo diventare un riferimento per questo tipo di vitigno.


©2022 Luca Scainelli

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page