Family Food Fight -Come è andata la seconda puntata trasmessa da TV8 con Cannavacciuolo e Bastianich

Alla morte di mio Papà le conseguenze furono queste

La seconda puntata è all'insegna di "carramba che sorpresa" certe ferite non si rimarginano mai, possono sembrare chiuse ma nel profondo rimane una lacerazione perpetua che, per spirito di sopravvivenza, dobbiamo fare finta non ci sia.


Alla morte di mio Papà le conseguenze furono queste:

Maria, che a quei tempi aveva dieci anni, si fidanzò a Rimini dove si trasferì di li a poco per poi sposarsi, personalmente, avevo ventuno anni uno dei quali persi al militare, mi buttai nel lavoro quindici ore al giorno per non pensare e soffocare il dolore straziante derivato dal fatto che non si riesce a capire per quale motivo un papà possa morire a poco più di quarant'anni.

In queste cucine ci vorresti stare per sempre, sono state studiate da menti sapienti

Il momento in cui Lidia cerca di farci parlare, mentre sfogliamo il libro dei ricordi sul quale la produzione ha appiccicato le fotografie che ci riguardano, si scioglie in un mare di lacrime ed emozioni che vengono stemperate cambiando discorso per non cadere nel tragico in un programma che scorre con ritmo, colori, allegria, cucinate più o meno riuscite e dove ci salviamo in tutte e due le prove garantendoci di partecipare alla terza puntata sempre Domenica prossima alla stessa ora.


Rivedendomi in TV mi fa un certo effetto e Cannavacciuolo, Bastianich li ammiro per la bravura che hanno, sembrano nati per fare la televisione.


©2021 Luca Scainelli




Lascia un messaggio

Via Roma, 9 Songavazzo BG 

Copyright © 2021 by Errante del gusto

E' vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti di questo sito